L’attributo class="..." (che in italiano significa "classe") permette di “contrassegnare” un tag con l’aggiunta di una sorta di “etichetta”.
Per comprendere a che cosa possa servire, immagina di dover organizzare uno scaffale della tua biblioteca scolastica in cui sono raccolte decine di romanzi: per una miglior organizzazione dello scaffale o per una maggior comodità nella ricerca dei testi, puoi decidere di incollare un bollino rosso a tutti i romanzi di avventura, un bollino verde ai romanzi di fantascienza, un bollino azzurro ai romanzi storici, e così via per ogni genere letterario. Questo sistema ti permetterà, ad esempio, di trovare più facilmente uno o più libri che stai cercando.
Nel linguaggio HTML, l’attributo class permette di fare qualcosa di simile: quando il nostro browser leggerà il file HTML, saprà che dovrà trattare in modo diverso, secondo le indicazioni che gli verranno date, i tag che hanno come attributo una certa classe, e cioè il "bollino rosso”.
Potremo, ad esempio, dire ai browser: “Prendi tutti i div con classe impostata su "avventura" di mostrarli con un bordo più spesso degli altri”; oppure: “Prendi tutti i tag div con classe impostata su "avventura" di mostrarli con un bordo più spesso degli altri”; oppure: "Prendi tutti i p con class "fantascienza" e spostali all'inizio della pagina internet".
L'attributo class va inserito all'interno del tag di apertura, come hai già imparato a fare nelle lezioni precedenti.
<div class="avventura">A questo div è stata aggiunta la classe "avventura".</div>

L'importanza dell'attributo class ti sarà più chiara quando studieremo i CSS, in un'altra sezione del corso.